Interland Studio - Home page

STDADeGRAFIE

Attività tecniche per l'organizzazione, la parziale georeferenziazione di banche dati e definizione di assetti tipologici delle relazioni tra infrastrutture stradali, paesaggio e pianificazione.

Periodo di riferimento: Dicembre 2008 – Ottobre 2009

Committente: Regione Emilia-Romagna, Servizio Infrastrutture viarie e intermodalità.

Gruppo di lavoro: Marianna Amendola (progettista incaricata, coordinamento tecnico-scientifico e paesaggio).

Patrizia Pulcini (paesaggio e architettura GIS), Federica Nobili e Leonardo Baglioni (animazioni e progetto grafico), Marco Vaccari (GIS archivio fotografico).

In questo progetto è stato affrontato il tema del ruolo delle strade all’interno dei processi di trasformazione territoriali, proponendo l’applicazione di una metodologia di indagine di radicata tradizione disciplinare: la stratigrafia.
Per alcune porzioni di territorio regionale definite "finestre", sono stati confrontati, attraverso l’utilizzo del GIS, gli assetti stradali con gli usi del suolo per epoche storiche reputate significative, verificando in questo modo il grado di permanenza o di trasformazione.
Ciò ha consentito di comprendere il funzionamento e l’assetto territoriale, quale esito di dinamiche di trasformazione. Sono state quindi definite categorie critiche esplicative delle relazioni storicamente instaurate tra le strade ed il paesaggio, sia per quanto riguarda le linee (rete stradale) sia per quanto riguarda le aree (uso del suolo), in termini di direttrici o di attrattori di trasformazione o espansione.
Per ciascuna fase e per tutte le finestre indagate, è stata restituita, attraverso un’elaborazione grafica anche tridimensionale, un’immagine dei gradi di trasformazione. L’obiettivo di queste elaborazioni è stato quello di rendere evidenti le dinamiche evolutive delle trasformazioni strade/paesaggio e di come queste si siano modificate nel tempo.